Blight_1 0 070 0 092 protesta_RAI_pp00811 36 3 S7301519 handalafucile2 handala5 S7301064

Newsletters

info - appuntamenti
iniziative - concerti

Newsletter


Ricevi HTML?

Login Form






Password dimenticata?

Statistiche

Visitatori: 2686977

Notizie Cooperative

Comunicato condanne di Bologna per le mobilitazioni boicotta Ikea

 

Come compagni e compagne del CSA Vittoria vogliamo esprimere la nostra piena solidarietà ai compagni e alle compagne bolognesi condannati/e per i fatti del 18/12/2012 in piena campagna di boicottaggio Ikea in occasione della dura vertenza e lotta che, tra le tante, hanno avuto quali protagonisti i facchini appaltati ai magazzini di Piacenza. All'epoca la solidarietà alla lotta operaia era riuscita nell'intento di bloccare il punto vendita di Casalecchio di Reno (BO) nonostante la violenza dispiegata dalla polizia accorsa in forze a difesa degli interessi e dei profitti della multinazionale svedese.

Non furono sufficienti le altre cariche davanti ai cancelli di Piacenza, né le sospensioni indiscriminate e i licenziamenti politici: la lotta è infatti riuscita a piegare la resistenza padronale costringendo Ikea, dopo una trattativa di mesi, ad accettare le rivendicazioni  operaie.

Oggi, a diversi anni dai fatti, il Tribunale di Bologna ha emesso la sentenza di primo grado con la quale sono stati condannati a diversi mesi di reclusione (per un compagno senza la sospensione condizionale della pena) i solidali del movimento bolognese.

La particolare gravità delle pene evidenzia il ruolo complice delle forze dell'ordine e della magistratura in prima linea nella difesa degli interessi padronali, nonché d'altra parte la violenta criminalizzazione e repressione di chi osa sfidare la compatibilità borghese e rifiuta le poche briciole che la subalternità dei sindacati complici garantisce. 

E' inevitabile inquadrare anche queste ultime condanne nel più ampio disegno di criminalizzazione del movimento di lotta dei facchini del settore dei trasporti e logistica che, da più di otto anni, rappresenta un'avanguardia del movimento di classe italiano e che cerca con determinazione di scardinare gli interessi mafiosi e capitalistici consolidati.

Non saranno mai sufficienti i licenziamenti, i fogli di via, le cariche e le condanne a fermare la lotta operaia!

 

Se toccano uno, toccano tutti!        

Contro la criminalizzazione dei movimenti di lotta!

Solidarietà a tutti i compagni e le compagne colpiti dalla repressione!

 

I compagni e le compagne del CSA Vittoria

Indirizzo e-mail protetto dal bots spam , deve abilitare Javascript per vederlo

 


Leggi tutto...
 
sabato 19 incontro nazionale a Bologna


SABATO 19 DICEMBRE ORE 11
ASSEMBLEA NAZIONALE 
PRESSO LA SEDE NAZIONALE SI COBAS, VIA SAFFI 30


Promuovono: COMITATO DI SOSTEGNO AI LAVORATORI FINCANTIERI
COMITATO DI LOTTA CASSINTEGRATI E LICENZIATI FIAT
COMITATO OPERAI AUTORGANIZZATI TERMOLI

SI COBAS NAZIONALE

Leggi tutto...
 
indizione assemblea 13 dicembre
1969 – 2015: dalle stragi fasciste del 1969 alle "democratiche" guerre neocoloniali e al terrorismo fondamentalista del 2015.
Sul fronte interno guerra al lavoro e ai diritti e democrazia autoritaria sono il volto attuale dell'imperialismo
 
Per non creare incomprensibili contrapposizioni alla manifestazione del 12 dicembre, l'assemblea con i lavoratori della logistica, aperta a ogni contributo, si terrà domenica 13 dicembre alle ore 11.00 al C.S.A. Vittoria di Milano. 

Leggi tutto...
 
SolidarietÓ a chi lotta ľ Contro la repressione lotta di classe
martedý 12 gennaio 2016

Questo non è e non vuole essere un appello contro la repressione con ragionamenti e toni legittimamente tattici mirati all' ottenimento di consenso o a sollecitare una qualsiasi forma di solidarietà.

Sono sintetiche riflessioni sulla repressione che vengono sollecitate dall'attacco frontale contro i movimenti fiorentini con un maxiprocesso con 86 denunciati con l'utilizzo di reati associativi, che andrà a sentenza a febbraio e dagli ultimi gravissimi attacchi contro i lavoratori della logistica Penny Market di Desenzano del Garda e della Bormioli di Fidenza.

Sono quasi didascaliche riflessioni per ricentrare la bussola del nostro agire politico e per far emergere un punto di vista di classe anche sulla repressione che mettiamo a disposizione degli altri compagni e compagne come contributo per un possibile confronto.

Leggi tutto...
 
CON LA RESISTENZA DEI POPOLI IN LOTTA - giornata di mobilitazione il 24 ottobre a Milano
venerdý 23 ottobre 2015

presidio_georges_e_corteo_intifada_milano_20151024.jpg

L’ULTIMO GIORNO DI OCCUPAZIONE SARA’ IL PRIMO GIORNO DI PACE
MANIFESTAZIONE IN SOLIDARIETA’ CON LA LOTTA DEL POPOLO PALESTINESE 
CONTRO L’OCCUPAZIONE MILITARE ISRAELIANA

SABATO 24 OTTOBRE H. 15.30 P.zza  SAN BABILA

sanzioni economiche politiche commerciali e interruzione della 
cooperazione militare italiana ed europea con Israele che viola 
sistematicamente il diritto internazionale e i diritti umani

I PALESTINESI NON SONO TERRORISTI MA UN POPOLO CHE LOTTA PER I SUOI DIRITTI
LIBERTA’ PER TUTTI I PRIGIONIERI POLITICI
PACE TERRA LIBERTA’ PER I POPOLI DEL MEDIO ORIENTE
NESSUNA COLLABORAZIONE CON L’OCCUPAZIONE
 
per leggere l'appello del FRONTE PALESTINA clicca sotto 
Leggi tutto...
 
martedi 13 tutti in piazza contro il terrorista Erdogan
lunedý 12 ottobre 2015
Martedi 13 ottobre
tutti e tutte in piazza a fianco della lotta del popolo kurdo contro il terrorista Erdogan.
concentramento ore 19,00 in San Babila a MIlano

La strage di Ankara ha segnato un ulteriore discrimine contro il governo fascista dell'assassino Erdogan.
Il corteo indetto da forze della sinistra politica e sindacale turca e dal HDP che manifestava per una soluzione politica della questione Curda e per denunciare  la repressione terroristica contro la popolazione , è stata colpita violentemente causando più di 120 morti e centinaia di feriti qualificandosi a tutti gli effetti come una strage di stato.

Da mesi il governo di Erdogan procede con un attacco sistematico contro la popolazione curda cercando di accaparrarsi il consenso della parte più reazionaria della società turca puntando ad una politica nazionalista e fascista e approfittando nel contempo di una finta lotta ai terroristi dell'Isis per per sferrare un definitivo massacro nei confronti della resistenza kurda a Kobane come all'interno dei confini Turchi.

L' impegno di ogni internazionalista è sostenere le resistenze dei popoli in lotta come quello kurdo e palestinese ed è per questo che invitiamo tutti e tutte a partecipare martedi 13 ottobre al corteo indetto per denunciare la politica fascista e terrorista del governo Erdogan cosi come alle prossime iniziative indette per sostenere la nuova intifada palestinese

A fianco della resitenza Curda
Solidairetà a chi lotta contro l'imperialismo  il fascismo e il sionismo
 
Milano 30 settembre ore 18 Presidio in sostegno dei prigionieri palestinesi in sciopero della fame
martedý 29 settembre 2015

Piazza Duomo angolo Arengario

palest.jpg

 

 
<< Inizio < Prec. 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 Pross. > Fine >>

Risultati 1 - 5 di 47