Capitale/Lavoro

Domenica 7 ottobre ore 10 Coordinamento dei delegati Si Cobas

Inviato da redazione il Mer, 03/10/2018 - 16:08
Domenica 7 ottobre ore 10,00, al CSA Vittoria, Via Friuli angolo via Muratori, si terrà il coordinamento provinciale dei delegati del Sicobas, nella forma di assemblea aperta a chiunque fosse interessato, per il lancio e l'organizzazione delle prossime giornate di mobilitazione nazionale:

23 Settembre 2018 - Assemblea Antirazzista Internazionalista!

Inviato da redazione il Mer, 19/09/2018 - 08:58
Parteciperemo e invitiamo alla partecipazione all'assemblea antirazzista che si terrà domenica 23 settembre alle 10.00 presso la sede del S.I. Cobas di Bologna (via Aurelio Saffi n. 30). Di seguito il comunicato di indizione e la condivisibile piattaforma di lotta
Bologna, 8 luglio: incontro nazionale per la costruzione di un fronte di lotta anticapitalista redazione Mar, 17/07/2018 - 20:05
Domenica 8 luglio si è tenuto a Bologna l'incontro nazionale che su iniziativa del SI Cobas ha messo all'odg la costruzione di una prospettiva unitaria di lotta anticapitalista contro l'offensiva reazionaria in atto, su cui cominciare un lavoro concreto di propaganda, agitazione e azione comune. La sua convocazione si pone in continuità ideale con l'organizzazione a Roma, il 24 febbraio scorso, della manifestazione, insieme sindacale e politica, contro il super-sfruttamento del lavoro, il razzismo e la repressione, definita nel testo di convocazione dell'assemblea un "sasso nello stagno della frammentazione, della disillusione e del senso di impotenza che da tempo alberga in larga parte del sindacalismo di base e dei movimenti".
Corteo a Milano. Per un primo maggio internazionalista! Per la ricomposizione e il rilancio della lotta di classe! redazione Mar, 24/04/2018 - 13:49
L’evoluzione della crisi complessiva del modo di produzione capitalistico disegna uno scenario economico-politico in cui l’unica reale costante è la prosecuzione e l’inasprimento dell’attacco al lavoro e ai diritti delle classi subalterne in favore del profitto. Ciò con il contributo delle istituzioni finanziarie sovranazionali (FMI e Banca Mondiale su tutti) ed europee che si traduce, in particolare, in diktat che vincolano i bilanci dei paesi membri a tutto favore delle borghesie nazionali.