Giovedì 2 luglio, ore 10 presidio sotto la Prefettura a sostegno della lotta dei lavoratori FedexTNT

Inviato da redazione il Mer, 01/07/2020 - 17:28
Categoria
lotta tnt

Il csa Vittoria invita alla partecipazione al presidio che si terrà davanti alla Prefettura di MIlano a sostegno dei lavoratori Fedex Tnt del Sicobas licenziati.

La lunga serie di scioperi ha ottenuto l'impegno della prefettura ad organizzare un incontro per domani mattina.

Sottolineniamo l'importanza della presenza di tutte e tutti per sostenere questi lavoratori in lotta.

I compagni e le compagne del Csa Vittoria

 

Giovedì 2 luglio, ore 10 presidio sotto la Prefettura a sostegno della lotta dei lavoratori FedexTNT

La lotta dei lavoratori FedexTNT , iniziata all’inizio di maggio per l’assunzione degli ex lavoratori interinali nel magazzino TNT di Peschiera Borromeo, ha portato a una prima apertura: la convocazione delle parti in Prefettura giovedì per arrivare a una soluzione sul nodo delle stabilizzazioni. FedEx finora aveva rifiutato di trattare, forte dei massicci interventi polizieschi a suo favore, e puntando a “comprare” la rinuncia dei lavoratori alla lotta mediante allettanti buonuscite, e a emarginare il sindacato SI Cobas. Ma un numero consistente di lavoratori interessati ha risposto che il loro posto di lavoro non è in vendita, e ha continuato la lotta, affiancato dai lavoratori degli altri magazzini Fedex-TNT, e da numerosi solidali. L’ampia partecipazione allo sciopero e picchetto del 17-18 giugno, e il nutrito presidio del 24 giugno sotto la Prefettura, hanno dimostrato che i metodi repressivi lungi dal piegare lavoratori e sindacato, hanno solo politicizzato e radicalizzato il conflitto. Ciò ha indotto i pubblici poteri a cercare una mediazione con la convocazione delle parti giovedì mattina. Per questo è importante giovedì rinnovare una numerosa presenza sotto la Prefettura di Milano per indicare che i lavoratori sono pronti a riprendere la lotta se non si arriverà a una soluzione positiva in termini di assunzioni. Questa vertenza non riguarda solo il magazzino di Peschiera Borromeo, ma è una prova generale per la ristrutturazione di tutto il gruppo ex TNT, e della logistica nel suo complesso, dove i padroni grandi e piccoli cercano di usare la crisi per riprendersi con gli interessi ciò che i lavoratori hanno conquistato con le lotte degli ultimi anni, e di piegare e emarginare il SI Cobas. È anche una battaglia contro l’abbandono dei lavoratori con contratto in scadenza al destino di disoccupati, e una prova di solidarietà tra lavoratori a tempo indeterminato e a tempo determinato, che padronato e governo (jobs act) cercano di dividere. Per queste ragioni manifestiamo giovedì alle 10 sotto la Prefettura! SI Cobas

Tags