Inviato da redazione il Gio, 06/12/2018 - 15:56
Categoria
no tav
Come compagni e compagne del C.S.A. Vittoria di Milano aderiamo all’importante corteo di sabato 8 dicembre 2018 a Torino contro le grandi opere e la speculazione di un capitalismo sempre più vorace che non arretra e anzi rilancia i propri piani di saccheggio dei territori tanto in Val di Susa quanto in Salento (TAP) e in Sicilia (MUOS). Un unico disegno che, spacciato per progresso e per ineluttabile necessità, cela maldestramente l’interesse privato del capitale a scapito di intere comunità e complessivamente di un territorio che, sempre più devastato, avrebbe bisogno di investimenti e risanamento (da Genova, alle regioni colpite da terremoti e alluvioni). Un modello di sviluppo, quello capitalistico, che su scala più ampia sta portando l’intero pianeta al collasso.

Questo è il segnale ribadito da Confindustria e da tutto lo scombinato aggregato “Sì Tav” (dal PD alla grande stampa) che sta ora sta spingendo sull’acceleratore per non vedere sparire i lauti profitti e le regalie connesse non essendo riuscito nell’intento di fermare e indebolire il movimento e la resistenza popolare. Umovimento che saprà ancora una volta dare prova della capacità, costruita in anni, di affrontare lo scontro politico, la violenta repressione e le provocazioni.

Crediamo quindi di fondamentale importanza chiamare tutti e tutte alla partecipazione a sostegno di questa fondamentale appuntamento di lotta e di un movimento che, al pari di tutti coloro che lottano contro la precarizzazione e la barbarie capitalistica, stanno dalla stessa parte della barricata.

Tags