Resoconto seconda assemblea telematica del patto d'azione

Inviato da redazione il Ven, 17/04/2020 - 14:08
A seguito del primo incontro del 2 aprile, martedì scorso si è svolta la seconda assemblea nazionale promossa dal SI Cobas per rafforzare un patto d'azione tra le realtà sindacali, sociali e politiche dell'area anticapitalista. Anche stavolta la partecipazione ha sfiorato i 200 contatti, in larga parte espressione delle realtà che erano già intervenute il 2 aprile, ma con l'importante novità della partecipazione di diversi delegati sindacali di fabbrica dell'opposizione Cgil e di reti autoconvocate (su tutte FCA di Cassino, GKN , precari della scuola e della sanità). Ciò da una ulteriore spinta a un percorso che, come abbiamo più volte evidenziato, punta ad andare ben oltre gli ambiti di intergruppo tra strutture già esistenti, ma si pone come ambito largo di costruzione di un'opposizione di classe all'altezza dei compiti immediati che questa difficilissima fase ci pone .

Domenica 7 ottobre ore 10 Coordinamento dei delegati Si Cobas

Inviato da redazione il Mer, 03/10/2018 - 16:08
Domenica 7 ottobre ore 10,00, al CSA Vittoria, Via Friuli angolo via Muratori, si terrà il coordinamento provinciale dei delegati del Sicobas, nella forma di assemblea aperta a chiunque fosse interessato, per il lancio e l'organizzazione delle prossime giornate di mobilitazione nazionale:

Bologna, 8 luglio: incontro nazionale per la costruzione di un fronte di lotta anticapitalista

Inviato da redazione il Mar, 17/07/2018 - 20:05
Domenica 8 luglio si è tenuto a Bologna l'incontro nazionale che su iniziativa del SI Cobas ha messo all'odg la costruzione di una prospettiva unitaria di lotta anticapitalista contro l'offensiva reazionaria in atto, su cui cominciare un lavoro concreto di propaganda, agitazione e azione comune. La sua convocazione si pone in continuità ideale con l'organizzazione a Roma, il 24 febbraio scorso, della manifestazione, insieme sindacale e politica, contro il super-sfruttamento del lavoro, il razzismo e la repressione, definita nel testo di convocazione dell'assemblea un "sasso nello stagno della frammentazione, della disillusione e del senso di impotenza che da tempo alberga in larga parte del sindacalismo di base e dei movimenti".