Bologna, 8 luglio: incontro nazionale per la costruzione di un fronte di lotta anticapitalista

Inviato da redazione il Mar, 17/07/2018 - 20:05
Domenica 8 luglio si è tenuto a Bologna l'incontro nazionale che su iniziativa del SI Cobas ha messo all'odg la costruzione di una prospettiva unitaria di lotta anticapitalista contro l'offensiva reazionaria in atto, su cui cominciare un lavoro concreto di propaganda, agitazione e azione comune. La sua convocazione si pone in continuità ideale con l'organizzazione a Roma, il 24 febbraio scorso, della manifestazione, insieme sindacale e politica, contro il super-sfruttamento del lavoro, il razzismo e la repressione, definita nel testo di convocazione dell'assemblea un "sasso nello stagno della frammentazione, della disillusione e del senso di impotenza che da tempo alberga in larga parte del sindacalismo di base e dei movimenti".
Tregua armata all’hub SDA di Carpiano: volevano licenziare, pacificare e normalizzare il magazzino e sono stati fermati! redazione Sab, 14/10/2017 - 13:03
Tregua armata all’hub SDA di Carpiano: volevano licenziare, pacificare e normalizzare il magazzino e sono stati fermati. Volevano annullare il SI Cobas che invece vede crescere la propria forza e la base operaia. Vogliono demolire diritti e garanzie, ma la lotta non si ferma.
SDA: IL MURO DEI PADRONI E DEL PD NON FERMERA' LA NOSTRA LOTTA redazione Ven, 06/10/2017 - 11:58
Pubblichiamo il comunicato del Si Cobas relativo alla lotta alla SDA di Carpiano. Nonostante l'incontro in prefettura ancora non c'è un accordo con SDA la quale ha rifiutato il dialogo con il sindacato, portando alla luce il suo vero obiettivo: licenziamenti ed esclusione del sindacato dal magazzino.
Lunedì 2 ottobre ore 11.00: presidio alla Prefettura! redazione Dom, 01/10/2017 - 17:09
Dopo 15 giorni di serrata per nascondere le manovre speculative della direzione SDA e addossare ai lavoratori la responsabilità dei propri conti in rosso
UN UOVO ROSSO DA 13.000 EURO? STORIA DI NORMALE REPRESSIONE redazione Sab, 28/01/2017 - 17:09

Non mettere in discussione l'esistente. E' questo quello che passa tutti i giorni dai media e dalle istituzioni. Non mettere in discussione niente altrimenti  la pagherai. E questa normalità che puzza tanto di "ordine e disciplina" che rimanda al ventennio si applica con tutti e con tutte.