Inviato da redazione il Sab, 27/09/2003 - 15:05
Categoria
resistenza palestinese

La continua fondazione di nuove colonie e la difesa ad oltranza di quelle già esistenti danno il segno chiaro di questa strategia sionista, forte dell’appoggio dell’imperialismo USA evidenziato ultimamente dal veto alla mozione di condanna dell’ONU per la dichiarata intenzione israeliana d’espellere o assassinare il presidente palestinese Arafat.

Quest’ultima dichiarazione ufficiale chiarisce definitivamente che le proposte di “pace” del governo terrorista israeliano non sono altro che il paravento alla volontà criminale di non riconoscere alcun diritto ad esistere, per i palestinesi, come popolo e come stato sulla propria terra, e che la tanto sbandierata road map, parallelamente all’avanzamento quotidiano del famigerato muro, non sia altro che il riconoscimento internazionale per il governo del fascista Sharon, del diritto all’annessione di un ulteriore 15 % dei territori palestinesi relegando il popolo palestinese ad una condizione di effettiva apartheid rinchiusi in “riserve indiane” disposte a macchia di leopardo.

Questa è la pace che vuole il terrorista Sharon, questa è la pace di cui parla Bush capofila del terrorismo internazionale, che dopo i risultati devastanti dell’ aggressione criminale al popolo iracheno, cerca di dare dimostrazione di saggezza diplomatica.

Ma questa non è pace ma pacificazione !

Questa non è la pace a cui aspira legittimamente l’eroico popolo palestinese espropriato della propria terra, della propria acqua, della stessa possibilità ad esistere e con milioni di profughi sparsi per tutto il medio-oriente e in attesa di un possibile ricongiungimento.

  • I palestinesi non sono terroristi ma un popolo che lotta contro il fascismo israeliano!

  • Fermiamo la mano assassina del terrorista Sharon1

  • Lottiamo contro i piani d’egemonia dell’imperialismo guerrafondaio USA in medio-oriente e in tutto il mondo!

  • A fianco dell’eroica resistenza del popolo palestinese

  • Intifada fino alla vittoria!

 

PACE TERRA ACQUA LIBERTA’ E AUTODETERMINAZIONE

PER IL POPOLO PALESTINESE!

SABATO 27 SETTEMBRE ORE 15,30 PRESIDIO CON CORTEO

CONCENTRAMENTO IN C.SO EUROPA davanti agli uffici commerciali Israeliani.

Coordinamento di lotta per la Palestina, U.D.A.P., CSA Vittoria, O.R.SO., Slai Cobas Milano, Gruppo Immigrati Intervento San Donato, Telefono Viola T28, C.O.A. Transiti, Azad per la libertà del Popolo Kurdo, Centro Culturale Kurdistan Italia, Panetteria Occupata, Collettivo Comunista Lodigiano, Associazione La Fucina