Inviato da redazione il Mar, 09/07/2019 - 21:35
Categoria
RESET g7

Denunciamo l'attacco repressivo tutto politico di questo governo, nel suo ruolo di cane da guardia degli interessi della classe al potere, che ha bisogno di  annullare ogni opposizione e di criminalizzare ogni dissenso che si esprima contro le politiche antiproletarie xenofobe e razziste del governo nero/giallo lega/5stelle.

E' inoltre molto interessante sottolineare, dal punto di vista dell'analisi dell'evoluzione dei processi repressivi, la volontà specifica di costruire un castello persecutorio con il recupero di reati associativi quale il concorso morale, l'istigazione e l'individuazione di fantomatici "leader" e responsabilità politiche complessive che esplicitamente impongono l'inversione dell'onere della prova e che sono uno strumento efficace per comminare condanne senza alcun sostegno oggettivo dal punto di vista probatorio.

Ma questa è la legalità borghese con la quale pensano di poter riportare all'interno dei paletti delle compatibilità capitalista i movimenti di lotta che stanno attraversando l' Italia, con una particolare attenzione repressiva alle lotte nei magazzini della logistica.

 

Crediamo che il tema della repressione debba essere uno dei temi politici del prossimo sciopero generale nazionale per una giornata di lotta unitaria che metta fianco a fianco i lavoratori in lotta. gli studenti, i movimenti di occupazione delle case e chi si batte contro le politiche razziste xenofobe sessiste.

 

Solidarietà ai compagni e alle compagne arrestati per il G7 !

Solidarietà con chi lotta !

 

Csa Vittoria MIlano