SABATO 5 GIUGNO 2ª ASSEMBLEA DELLE LAVORATRICI E LAVORATORI COMBATTIVI DI MILANO E LOMBARDIA

Inviato da redazione il Mer, 02/06/2021 - 10:40
Il nuovo governo d' 'unità padronale" procede spedito per riprogettare i margini di profitto erosi dalla crisi strutturale del modo di produzione capitalistico resa esponenziale dalla crisi pandemica. E' necessario aprire una nuova fase di ricomposizione delle lotte che possa esprimere un forte punto di vista di classe sulla crisi. E' indispensabile un'unità dal basso per rispondere alla repressione che vuole ridurre al silenzio ogni lotta reale. Servono obiettivi unificanti per legare insieme i mille lavori dello sfruttamento capitalista. E' fondamentale costruire punti di riferimento reali e visibili che riescano ad aggregare e a generalizzare le mille forme dell'opposizione sociale e di classe. Partecipa all'assemblea dei lavoratori combattivi sabato 5 giugno ore 14 Arci Pessina di Chiaravalle.
SABATO 22 MAGGIO h 15 MANIFESTAZIONE PER IL DIRITTO ALLA RESISTENZA E ALL'AUTODETERMINAZIONE DEL POPOLO PALESTINESE redazione Gio, 20/05/2021 - 17:31

La mobilitazione continua !
A fianco del popolo Palestinese che resiste all'aggressione sionista.
Fermiamo la mano assassina di Israele del sionismo e anche  l'ipocrisia connivente delle "democrazie occidentali".
Senza vera giustizia non ci potrà essere una vera pace in Palestina.

MERCOLEDI 12 MAGGIO ORE 15 PRESIDIO IN SOLIDARIETA' CON I LAVORATORI DELLA FEDEX/TNT DAVANTI ALLA PREFETTURA DI MILANO CONTRO I FOGLI DI VIA E LA REPRESSIONE DELLE LOTTE!

Inviato da redazione il Lun, 10/05/2021 - 22:25
E' da mesi che i lavoratori della Fedex/TNT sono in lotta contro i licenziamenti e la chiusura politica dell'hub di Piacenza per eliminare la presenza del sindacato SiCobas e dei lavoratori combattivi che ne fanno parte. Dopo gli arresti di Arafat e Carlo a Piacenza, le denunce e le continue aggressioni poliziesche e delle squadracce private armate di taser e manganelli estraibili, come provato dai numerosi filmati, il ministero dell'interno per fermare la lotta e la resistenza operaia sta ora utilizzando i "fogli di via " per pericolosità sociale contro i lavoratori in lotta.

Un Primo Maggio di lotta anticapitalista a Milano. Di ricchezza e miseria.

Inviato da redazione il Lun, 03/05/2021 - 14:29
Sabato 1° maggio a Milano, dopo aver fatto cessare i fastidiosi tentativi d' intimidazione della polizia che pretendeva di fermare e indentificare, fotografando i documenti, i partecipanti al presidio che arrivavano in metropolitana, si è svolta una manifestazione con migliaia di lavoratrici e lavoratori, compagni e compagne che si è poi spostata dal luogo del concentramento in Largo Cairoli fino in Piazza Duomo per riempire la piazza.