GUERRA ALLA GUERRA IMPERIALISTA: BASTA BASI E SPESE MILITARI

Inviato da redazione il Mer, 01/06/2022 - 16:35
Il 2 giugno saremo a Coltano rispondendo all'appello lanciato dal Comitato contro la costruzione della nuova base, all’interno della testuggine del Collettivo di Fabbrica GKN con un messaggio chiaro: guerra alla guerra imperialista e all’imperialismo di casa nostra!
Guerra in Ucraina: ipocrisia e ingiustizia redazione Mar, 01/03/2022 - 02:24
Scriviamo questo approfondimento a tutto campo sulla guerra in corso, rinviando e affidando le analisi più specifiche alle nostre ultime "note sulla guerra" delle quali riportiamo il link. Questo pezzo è invece indirizzato, auspicando un ricorso a piene mani all'onestà intellettuale di chi ci leggerà , alle migliaia di persone con le quali abbiamo sfilato sabato pomeriggio a Milano. Perchè non basta gridare "stop war", perchè quella giornata cosi partecipata non sia solo un semplice, formale e inutile esercizio di pacifismo, nella convinzione che senza la comprensione piena (o quantomeno per quello che ci è dato capire), e la forte denuncia delle cause della guerra in corso, si stia navigando solo nel piccolo mare compatibile del dissenso organico e subordinato al potere.

No al terrorismo U.S.A.! No alla guerra imperialista!

Inviato da redazione il Sab, 11/01/2020 - 17:13
No al terrorismo U.S.A.! No alla guerra imperialista! Crediamo sia oggettivamente impossibile riuscire a prevedere i futuri sviluppi della situazione di crisi mediorientale dopo l’attacco terroristico che ha portato all’assassinio del generale iraniano Soleimani. Queste stesse riflessioni al momento della loro pubblicazione potrebbero già essere state superate da evoluzioni oggi solo ipotizzabili.

Al Baghdadi: la sua pelle in cambio dei curdi

Inviato da redazione il Mar, 29/10/2019 - 22:48
Il nuovo ordine regionale. Il presidente americano Trump conferma: al Baghdadi «È morto come un cane, da codardo». Il suo nascondiglio, secondo lo stesso presidente americano, sarebbe stato individuato, guarda caso, più o meno o in coincidenza con il ritiro Usa da Rojava