VIRUS “COVID-19”: I NODI E LE CONTRADDIZIONI SOSTANZIALI DEL SISTEMA CAPITALISTICO VENGONO AL PETTINE: UN PUNTO DI VISTA DI CLASSE SULLA CRISI SANITARIA.

Inviato da redazione il Mer, 18/03/2020 - 15:05
Queste sono delle brevi riflessioni con le quali abbiamo voluto dare il nostro contributo per l'espressione di un ragionamento collettivo che evidenziasse un punto di vista di classe sulla pandemia del virus Covid-19. Lo sforzo è stato anche quello di formulare un pensiero il meno dogmatico e ideologizzato possibile sulle contraddizioni e sui nodi irreversibili del sistema di produzione capitalistico che la crisi in atto evidenza in tutta la loro crudezza"

Comunicato del Csa Vittoria sul corteo di Prato

Inviato da redazione il Mar, 21/01/2020 - 22:26
Sabato 18 gennaio a Prato abbiamo partecipato con entusiasmo a un’importante e combattiva manifestazione che ci lascia un dato e un’indicazione politica, forse scontata, ma fondamentale: la determinazione operaia, l’unità della classe e delle lotte, possono imprimere una svolta e ridisegnare a favore del proletariato il quadro dei rapporti di classe, troppo spesso dato per immutabile, non solo nei magazzini, nelle fabbriche e in tutti i luoghi dell’odierno sfruttamento padronale, ma anche sul terreno più complessivo del politico.
Video della prima giornata di formazione politica redazione Lun, 17/06/2019 - 14:44
Le lotte di ieri, le lotte di oggi e il futuro del movimento proletario"
Aldo assolto!! La provocazione non ha pagato, le lotte non si arrestano redazione Mar, 14/05/2019 - 14:13
Lunedì 13 maggio il tribunale di Modena ha definitivamente assolto Aldo e affossato il teorema accusatorio e la provocazione orchestrata dagli organi  repressivi al servizio dell'odio di classe.

Solidarietà ad Aldo e brevi riflessioni sulla repressione nell’era del governo del "cambiamento"

Inviato da redazione il Lun, 25/03/2019 - 12:54
Sta girando, in questi ultimi giorni, un comunicato di sostegno al coordinatore nazionale del SI Cobas Aldo Milani in vista dell'ultima udienza del suo processo che si terrà mercoledì 27 marzo presso il Tribunale di Modena. Di fronte a questo attacco gravissimo alla sua libertà personale, così palesemente pretestuoso e arbitrario, vogliamo innanzitutto manifestare ad Aldo tutta la nostra massima solidarietà rafforzata dall’essere fondata sulla condivisione della comune prospettiva politica di una trasformazione rivoluzionaria dell'esistente.